Criteri di scelta di un camice sanitario:come scegliere il migliore? Info e modelli

Come tutti sappiamo, per lavorare in ambito sanitario è necessario avere un abbigliamento adatto. L’abbigliamento deve essere molto particolare, e bisogna sceglierlo con attenzione non soltanto perché dovrà essere comodo e pratico, ma anche perché dovrà trasmettere un’immagine di professionalità. Per contro, al contempo dovrà anche essere comodo da indossare e facile da pulire.

Nell’ambito dell’abbigliamento sanitario esistono tantissime tipologie di camice, tantissime tipologie di calzature e tantissime tipologie di abbigliamento in linea generale. Ogni medico, infermiere, OSS o chiunque altro lavori in ambito ospedaliero-sanitario deve scegliere un proprio camicie qualora non gli venga fornito dalla struttura in cui lavora. In questo caso bisognerà seguire alcuni criteri proprio perché in caso contrario non solo si trasmetterebbe un’immagine disordinata o poco curata, ma anche perché ci si potrebbe trovare scomodi o non proprio a proprio agio.

Ora, in questo articolo ci occuperemo di vedere quali sono i migliori marchi in commercio. Nell’ultimo paragrafo parleremo di fasce di prezzo e di dove acquistare questi camici sanitari. Iniziamo subito a vedere le loro caratteristiche fondamentali.

Camici sanitari: caratteristiche e criteri di scelta

Innanzitutto, i camici devono essere traspiranti e resistenti, e devono permettere all’operatore o all’operatrice di lavorare in totale autonomia e tranquillità. Soprattutto, il lavoratore dev’essere in grado di lavorare tante ore in maniera consecutiva senza soffrire in nessun modo. Molti camici infatti, sono come degli incerati e quindi tendono a trattenere troppo il calore: questo può essere positivo quando si tratta di stagioni invernali, ma quando si lavora in ambienti chiusi dove c’è molto spesso l’aria condizionata allora può essere un problema.

Dunque, bisogna cercare di acquistare un camice che sia leggero e che dall’altra parte riesca a garantire un’ottima traspirazione e una buona resistenza. Poi, i camici devono avere necessariamente un taschino sul davanti. Questo è fondamentale perché che si stia parlando di un OSS, di un medico oppure di un infermiere, il personale sanitario ha sempre bisogno di avere alcuni oggetti a portata di mano. Se doveste per esempio avere bisogno di inserire una penna una siringa o qualsiasi altro tipo di strumento, avendo un taschino frontale comunque riuscireste a risparmiare del tempo.

Inoltre, a seconda della vostra mansione il camice dovrà anche avere un colore adeguato. I medici hanno normalmente il camice bianco, anche se in alcune strutture ospedaliere si utilizza il camice blu. Per scegliere il colore dovrete naturalmente adattarvi a quelli che sono gli standard della vostra struttura sanitaria.

Oltretutto, i camici sanitari devono essere semplici da pulire e devono essere abbastanza leggeri da poter asciugare in poco tempo. Immaginate d’inverno, quando i vestiti non asciugano: non potete rischiare di presentarvi al lavoro con gli indumenti bagnati perché non hanno fatto in tempo ad asciugare. Dunque, scegliete qualcosa che sia pratico non solo dal punto di vista fisico, ma anche dal punto di vista igienico.

Infine, i camici devono anche essere in grado di coprire gli abiti che si indossano sotto. Quindi, devono deve essere in grado di proteggerli e di garantirne l’integrità.

Migliori marchi in commercio

Se credete che in tutti i settori commerciali ci sia della concorrenza, allora non avete ancora visto l’ambito sanitario. Infatti, anche quest’ultimo è caratterizzato da una concorrenza spietata tra i produttori. Quindi, spesso e volentieri scegliere un camice sanitario che faccia per noi è molto difficile, non soltanto per le caratteristiche, ma più che altro perché veniamo messi davanti ad una scelta piuttosto ardua.

I marchi si differenziano tra di loro essenzialmente per la qualità dei loro prodotti e per il prezzo. In questo articolo abbiamo intenzione di consigliarvi qualche marchio, proprio per aiutarvi nella scelta e per evitare che anche voi siate indecisi nell’acquisto. I marchi di cui parleremo sono quelli meglio recensiti, nonché quelli più graditi dai clienti. In particolare, vi consigliamo:

  • Amelia
  • Isacco
  • Ego Doc

Badate bene che tutti questi marchi producono dei camici che sono simili per alcuni aspetti e differenti per altri. Comunque, prima di scegliere in maniera definitiva vi consigliamo di dare un sguardo sia ai prezzi che alle materie prime, che risultano essere veramente molto importanti.

Ogni brand ha una linea di prodotti che è suddivisa per nome, quindi scegliere un modello piuttosto che un altro è molto semplice ed intuitivo. Detto questo, ci sembra il caso di passare ai prezzi e ai luoghi in cui acquistare questi prodotti.

Fasce di prezzo e dove acquistarli

I camici si possono acquistare in principalmente online, ma anche in negozi di abbigliamento professionale sono abbastanza forniti. Spesso e volentieri però in questi ultimi non c’è grande varietà di scelta, e quindi rivolgervi ad un negozio fisico o ad un ingrosso potrebbe comportarvi non pochi problemi. Infatti, se non dovessero avere quello che state cercando avreste speso soltanto del tempo inutilmente.

Dunque, prima di fare qualsiasi tipo di scelta vi consigliamo di dare uno sguardo anche agli e-commerce, che attualmente sono molto apprezzati. In queste piattaforme troverete una vasta gamma di prodotti a prezzi molto convenienti, e che potranno per lo più essere visualizzati comodamente da casa dal vostro computer. Anche qualora doveste sceglierne uno online ma non vi andasse di acquistarlo lì, potreste comunque recarvi in un negozio e cercare lo stesso prodotto.

Per quanto riguarda i prezzi, diciamo che i camici sanitari rimangono sempre sulla stessa fascia di prezzo. Ciò che intendiamo dire è che nonostante i marchi varino, per quanto riguarda il costo finale non c’è un grande divario. In conclusione possiamo dire comunque che i camici sanitari si aggirano tutti in una fascia di prezzo medio-bassa.

Back to top
menu
Abbigliamento specifico