Migliori completi da chef: guida all’acquisto, articoli e fasce di costo

Diciamoci la verità, tutti sogniamo di essere degli chef almeno nel nostro piccolo. Saper cucinare significa davvero tante cose. Potrebbe per esempio significare essere indipendenti senza dover aspettare qualcuno che cucina per noi. Significa fare bella figura con gli altri. Ma ancora significa anche che possiamo divertirci semplicemente, perché la cucina in effetti non è solo mangiare ma è anche tanta passione, e se siete dei professionisti è anche tanto lavoro e tanto studio.

Per non parlare poi della possibilità di poter prendere il vostro partner per la gola. Non nel vero senso della parola mi raccomando, ma nel senso di farlo ingolosire e di conquistarlo con la vostra superba cucina. Ed ecco allora che in questa guida potremo vedere e valutare insieme un tema molto importante relativo proprio a questo mondo. Mi riferisco ovviamente all’abbigliamento adatto agli chef.

Già perché in effetti l’abbigliamento è sempre importante. Esistono completi e modi di vestire adatti ad ogni tipo di lavoro ed anche adatti ad ogni tipo di situazione. Per esempio sarebbe scorretto e fuori luogo recarsi a scuola, sia che siate studenti ma anche professori, con un pantaloncino corto. Stesso discorso vale anche per quando si va in chiesa per una qualsiasi cerimonia. Ed ancora l’abbigliamento rappresenta un riconoscimento veloce. Fateci caso. Siete per strada con la vostra auto.

Subito vi rendete conto che di fronte a voi c’è un poliziotto perché indossa la divisa, o un vigile perché appunto indossa il suo completo. Ed ancora più importante nel caso di medici ed infermieri. Gli ospedali sono, purtroppo, spesso troppo affollati. Così è facile individuare la persona che potrà aiutarvi. Se vedete il completo verde, visibile anche da lontano, sapete che è un infermiere.

Il completo da chef: info di base

Se d’altro canto vedete invece vagare per le sale della struttura ospedaliera una persona in camice bianco, ecco che allora avrete trovato il vostro dottore. Insomma l’abbigliamento è sempre importante. Importante per il riconoscimento ed importante per svolgere il proprio lavoro. Sarebbe per esempio scomodo se un idraulico lavorasse in giacca e cravatta non trovate? Insomma ad ogni lavoro il suo abbigliamento. Discorso che quindi va fatto anche per gli chef. Certo è che per gli chef che ormai sono diventata tra le categorie più attuali anche in televisione con numerosi programmi ad essi dedicati, hanno diversi completi.

C’è per esempio quello classico bianco con annesso cappello dello stesso colore. Oppure c’è quello nero con i bottoncini laterali. Insomma ci sono diversi tipi di abbigliamento da chef. Vediamone però nel particolare due e facciamo il punto sulla relativa questione economica.

In particolar modo voglio sottoporre alla vostra cortese attenzione un indumento in particolare. Mi riferisco a questo indumento in quanto è uno tra i più apprezzati dagli utenti del web. Utenti composti da consumatori e quindi molto spesso proprio dai lavoratori. E se chi di lavoro fa questo mestiere sicuramente sceglierà solo il meglio per sé stesso. Quindi noi vogliamo fidarci dei tanti feedback positivi e dei tanti commenti e vi riportiamo qui uno degli indumenti favoriti dagli chef. Si tratta di una giacca da uomo a collo alto ed una doppia fila di bottoni. Una a destra e una a sinistra lungo tutto il corso della giacca. Il materiale scelto per questo indumento, ma che è scelto anche per tanti e tanti altri prodotti ancora, è un mix di poliestere e cotone.

Materiali del completo e cappello

Si tratta di due materiali molto leggeri che rendono quindi la giacca da chef un completo molto traspirante e trasudante. C’è da tenere conto infatti che gli chef vanno incontro al calore della cucina, dei forni e di tanto altro durante le estenuanti ore di lavoro. Avere una giacca del genere gli garantisce per lo meno di non affannare troppo dal caldo. Però a questo proposito voglio anche darvi un altro consiglio.

La pulizia e l’igiene sono una cosa veramente fondamentale per gli chef. Hanno a che fare con il cibo che poi altri mangeranno, quello che noi clienti mangeremo, e lo faremo con gusto. Per questo l’igiene deve essere sempre al massimo. Ed è per questo motivo che la giacca deve essere sempre pulita. Dovrete quindi lavare il più possibile la vostra giacca da chef.

Per questo motivo però alcuni prediligono un classico camice bianco dove è molto più visibile una possibile macchia da lavoro. Diciamo che ci sono quindi due correnti di pensiero diverse. Una categoria di chef che preferisce la giacca nera, o blu in alternativa, e c’è invece chi preferisce il classico completo bianco. Infine per quanto riguarda il cappello bianco, che diciamo anche che è il pezzo favorito, il pezzo forte degli chef, quello con la quale subito possiamo capire con chi abbiamo a che fare, questo si aggira intorno ai 12 euro. Un prezzo decisamente accessibile ai più.

L’abbigliamento, in ogni sua forma, è il biglietto di presentazione di ognuno di noi. Vogliamo fare una buona prima impressione? Vestiamoci in maniera adeguata ad ogni occasione

Back to top
menu
Abbigliamento specifico